Hidden Sounds vol. I

by AA. VV.

/
  • Streaming + Download

    Purchasable with gift card

     

1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.
11.
12.
13.
14.
15.

about

Una rubrica nata per caso e diventata un appuntamento fisso sulle pagine di Sonofmarketing.
14 mesi, 33 capitoli, 208 band presentate provenienti da ogni parte del mondo: Hidden Sounds chiude il suo primo ciclo con un regalo per i suoi lettori, vecchi e nuovi.
Una compilation che racchiude l'essenza della rubrica riproponendovi alcuni dei nomi più interessanti tra quelli finora introdotti, in un lungo percorso privo di confini geografici e musicali; un piccolo omaggio per tutti quelli che, come noi di Sonofmarketing, amano esplorare la musica a 360 gradi.
Il punto di arrivo di un viaggio virtuale iniziato per gioco e di ripartenza per un nuovo ciclo che, speriamo, vi farà conoscere altre realtà "nascoste" ma meritevoli di essere portate alla luce.
Buon ascolto!

Contatti:
www.sonofmarketing.it
Facebook: www.facebook.com/Sonofmarketing
Forum: www.facebook.com/groups/530132730349518/
Skype: Sonofmarketing
Twitter twitter.com#!/Sonofmarketing
Youtube www.youtube.com/sonofmarketing
Soundcloud: soundcloud.com/sonofmarketing
Email Non-Webzine: sonofmarketing@gmail.com
Email Non-Label: somnonlabel@gmail.com

Tutti i capitoli della rubrica Hidden Sounds finora pubblicati sono disponibili sul nostro nuovo sito: www.sonofmarketing.it/sezione/rubriche/hidden-sounds/.
La foto di copertina è di Federica Siracusano: www.facebook.com/pages/Federica-Siracusano/390764637684817.

In caso di problemi con il download, è possibile utilizzare il seguente link alternativo: rapidshare.com/files/202559738/HiddenSounds_vol1.rar

Tracklist:

1. Virta - Tales from the deep waters (da "Tales from the deep waters", 2013)

"I Virta sono un terzetto strumentale autore di un originale ed avanguardista mix di jazz e post-rock. Sicuramente poco convenzionale, la loro musica poggia su strutture ritmiche solide arricchite da un ampio uso dei fiati." (da Hidden Sounds cap. 26: www.sonofmarketing.it/hidden-sounds-il-diario-di-viaggio-capitolo-26/ )

L'esordio dei Virta "Tales from the deep waters" è uscito sul finire dello scorso anno ed è interamente in streaming sulla pagina della band finlandese.

Recensione SoM: www.sonofmarketing.it/tales-from-the-deep-waters-virta/
Website: virtavirta.com
Bandcamp: virta.bandcamp.com
Facebook: www.facebook.com/virtaband


2. By Toutatis - World's worst (da "Hero & Leander / World's worst", 2012)

"Band attiva da inizio 2011, i By Toutatis sono un quartetto proveniente da diverse zone del nord del Regno Unito. La loro musica mette insieme la tradizione folk d’oltremanica, il rock alternativo e la ricerca sonora, ottenendo interessanti spunti dotati di un buon livello di originalità." (da Hidden Sounds cap. 28: www.sonofmarketing.it/hidden-sounds-il-diario-di-viaggio-capitolo-28/ )

Nel 2012, oltre all'ep "Hero & Leander / World's worst", dal quale è tratto il brano inserito nella nostra compilation, i By Toutatis hanno pubblicato "Leptirica", un album strumentale che si presenta come una sorta di colonna sonora in quattro parti. Entrambi i lavori sono in free download sulla pagina del gruppo.

Bandcamp: bytoutatis.bandcamp.com
Facebook: www.facebook.com/Bytoutatis


3. Coldair - Sign (da "Whose blood", in uscita il 15 aprile 2013)

"Coldair è il nome del progetto solista di Tobiasz Bilinski, già membro dei Kyst, autore di un folk sperimentale, che unisce chitarre acustiche ed elettriche a sottili venature elettroniche e, su di esse, poggia la sua voce angelica, creando piacevoli atmosfere intimiste." (da Hidden Sounds cap. 6: www.sonofmarketing.it/hidden-sounds-il-diario-di-viaggio-capitolo-6/ )

Il prossimo lavoro di Tobiasz Bilinski aka Coldair si intitolerà "Whose blood" e uscirà nel mese di aprile: "Sign" è il singolo che anticipa l'album del musicista polacco.

Soundcloud: soundcloud.com/coldair
Bandcamp: coldair.bandcamp.com
Facebook: www.facebook.com/coldair.warmair


4. You'll Never Get to Heaven - Drowning out (da "You'll Never Get to Heaven", 2012)

"Provenienti da London, Canada, gli You’ll Never Get to Heaven sono Chuck Blazevic e Alice Hansen, duo che unisce l’elettronica d’atmosfera del primo (già impegnato con altri progetti a nome proprio e sotto il moniker Dreamsploitation) con la voce diafana della seconda. Eteree e affascinanti, le sonorità degli You’ll Never Get to Heaven si arricchiscono di campionature ed effetti che richiamano il sapore retrò del vinile, sfociando in un lavoro originale tutto da ascoltare." (da Hidden Sounds cap. 33: www.sonofmarketing.it/713/ )

"Drowning out" è contenuta nell'esordio omonimo dei You'll Never Get to Heaven, pubblicato nello scorso mese di ottobre e ascoltabile in free streaming.

Recensione SoM: www.sonofmarketing.it/youll-never-get-to-heaven-youll-never-get-to-heaven/
Website: www.youllnevergettoheaven.com
Bandcamp: www.youllnevergettoheaven.com/bandcamp
Soundcloud: www.youllnevergettoheaven.com/soundcloud
Facebook: www.facebook.com/YoullNeverGetToHeaven


5. Katie Kim - The feast (da "Flood & Cover", 2012)

"Katie Kim è lo pseudonimo di Katie Sullivan, cantautrice irlandese che si muove con eleganza nei dintorni di un folk/pop dalle atmosfere al tempo stesso cupe ed eteree, in cui dominano una voce calda ed intriganti architetture musicali." (da Hidden Sounds cap. 10: www.sonofmarketing.it/hidden-sounds-il-diario-di-viaggio-capitolo-10/ )

"Flood & Cover", dal quale è tratta "The feast", è l'ultimo lavoro in ordine di tempo per l'irlandese Katie Kim. Disponibile anche in doppio vinile, il disco è interamente in streaming sul profilo della cantautrice.

Soundcloud: soundcloud.com/katie-kim
Bandcamp: katiekim.bandcamp.com
Facebook: www.facebook.com/DANCEKATIEKIMDANCE/info


6. Uniform Motion - The neon nest (da "The magic empire", 2013)

"Arrivano da Tolosa, con il loro carico di raffinata leggerezza folk, e trasmettono già al primo ascolto una piacevole sensazione di serenità: sono gli Uniform Motion, trio francese dalla composizione atipica. Gli Uniform Motion nascono, infatti, come un duo, in cui Andy Richards, imbracciando una chitarra priva di due corde, rappresenta la metà musicale, e l’illustratore Renaud Forestié, quella grafica; ai due si aggiunge, poi, in pianta stabile il batterista Olivier Piotte." (da Hidden Sounds cap. 9: www.sonofmarketing.it/hidden-sounds-il-diario-di-viaggio-capitolo-9/ )

Proprio in questi giorni gli Uniform Motion stanno promuovendo il loro ultimo lavoro "The magic empire", che uscirà ufficialmente il prossimo 22 aprile ma le cui tracce sono già ascoltabili sui vari profili della band: "The neon nest" è contenuta proprio in quest'ultimo album.

Website: www.uniformmotion.net
Bandcamp: uniformmotion.bandcamp.com
Facebook: www.facebook.com/uniformmotion


7. The Ambience Affair - The fallen (da "Burials", 2011)

"I The Ambience Affair arrivano da Dublino e sono in tre, Jamie Clark, Marc Gallagher e Yvonne Ryan. Il loro esordio full length risale a circa un anno fa, ottobre 2011, con “Burials“, album che colpisce al primo ascolto per la pienezza dei suoni e l’articolata costruzione dei pezzi, che scavano tra il dark e il neofolk guidati da una vocalità graffiante." (da Hidden Sounds cap. 28: www.sonofmarketing.it/hidden-sounds-il-diario-di-viaggio-capitolo-28/ )

Ad oggi, la band irlandese è ferma all'album di debutto "Burials", uscito ad ottobre del 2011 e dal quale è estratta "The fallen".

Website: theambienceaffair.com
Bandcamp: theambienceaffair.bandcamp.com
Facebook: www.facebook.com/theambienceaffair


8. Jonathan Hape - In different shapes (da "Places", 2012)

"Jonathan Hape arriva da Columbus, Ohio, e la sua carriera come solista si sviluppa parallelamente a numerosi altri progetti e band in cui lo stesso Hape è coinvolto. Dark pop intriso di psichedelia e dalle numerose sfaccettature, la sua musica coinvolge sin dal primo ascolto, unendo effetti e ritmiche serrate ad un fascino a tratti retrò." (da Hidden Sounds cap. 29: www.sonofmarketing.it/hidden-sounds-il-diario-di-viaggio-capitolo-29/ )

Attualmente Jonathan Hape è al lavoro su delle nuove tracce e proprio negli ultimi giorni ha rilasciato il singolo "Spinner" in free download sul suo profilo Bandcamp.

Myspace: www.myspace.com/jonathanhape
Bandcamp: jonathanhape.bandcamp.com
Facebook: www.facebook.com/jonathanhapemusic

9. Al Berkowitz - You and I (da "A long hereafter / Nothing beyond", 2012)

"La nascita della Al Berkowitz Band risale al 2006, anno in cui tre musicisti di Madrid, appena usciti da un’altra sfortunata esperienza musicale a nome The Inhabitants, incontrano Aldous B. Berkowitz, bluesman americano ormai in pensione. Quest’ultimo, a sua volta in giro per l’Europa già da tempo, aveva da poco visto fallire il suo progetto di mettere su una band che rinverdisse i fasti della sua musica di vecchio stampo, decidendo così di lasciare definitivamente quel mondo. All’invito dei tre ragazzi di diventare la loro guida musicale e spirituale, però, Berkowitz accetta immediatamente: nasce così un inusuale progetto che, influenzato da stili e band appartenenti ad epoche diverse, unisce pop, musica da camera, folk e blues." (da Hidden Sounds cap. 29: www.sonofmarketing.it/hidden-sounds-il-diario-di-viaggio-capitolo-29/ )

Uscito solo pochi mesi fa, "A long hereafter / Nothing beyond" è l'album più recente degli spagnoli Al Berkowitz e il brano concesso per la nostra compilation ne è la traccia di apertura.

Website: www.alberkowitz.com
Bandcamp: alberkowitzband.bandcamp.com
Facebook: www.facebook.com/alberkowitz


10. Minor Sailor - It happened that day (da "How things happened", 2011)

"Il progetto Minor Sailor non ha una base geografica fissa e si presenta come un riuscito connubio tra musica e immagini. Le due metà della mela sono infatti il musicista Jeremy Joseph e la fotografa Maia Flore, i quali, unendo i propri mondi danno vita ad un mondo in cui la malinconia delle foto fa da sfondo a un intrigante folk psichedelico." (da Hidden Sounds cap. 3: www.sonofmarketing.it/hidden-sounds-il-diario-di-viaggio-capitolo-3/ )

L'album dal quale è tratta "It happened that day", intitolato "How things happened" ed uscito nel 2011, è il lavoro più recente pubblicato dai Minor Sailor.

Bandcamp: minorsailor.bandcamp.com
Facebook: www.facebook.com/pages/MINOR-SAILOR/93071429064


11. The Impending Adorations - The scheme of things (da "Gestalt", 2012)

"The Impending Adorations è il progetto del musicista neozelandese Paul McLaney. Tra elettronica, pop e soul, la musica di The Impending Adorations si presenta come un raffinato e malinconico connubio di sonorità ricercate, guidate da una voce calda e a tratti cavernosa." (da Hidden Sounds cap. 31: www.sonofmarketing.it/hidden-sounds-il-diario-di-viaggio-capitolo-31/ )

L'esordio di The Impending Adorations, intitolato "Gestalt" e dal quale è tratta "The scheme of things", è uscito nello scorso mese di novembre ed è disponibile sul profilo Bandcamp dell'artista neozelandese.

Bandcamp: theimpendingadorations.bandcamp.com
Facebook: www.facebook.com/TheImpendingAdorations


12. Day Joy - Go to sleep, Mess (da "Go to sleep, Mess", 2013)

"Band nata quasi per gioco dall’amicizia dei suoi componenti, i Day Joy da Orlando, Florida, iniziano a registrare i loro primi pezzi utilizzando strumentazioni piuttosto modeste. Il dream folk della band statunitense, tuttavia, sembra reggere bene di fronte a queste piccole carenze e, spinto da uno spirito gioioso ma attento ai dettagli, confluisce a marzo di quest’anno nel primo ep." (da Hidden Sounds cap. 32: www.sonofmarketing.it/hidden-sounds-il-diario-di-viaggio-capitolo-32/ )

I Day Joy hanno appena pubblicato il loro primo album full-length, intitolato "Go to sleep, Mess", chiuso dalla traccia inserita nella nostra compilation.

Bandcamp: dayjoy.bandcamp.com
Facebook: www.facebook.com/DayJoyMusic


13. Sjón - Forest

"Un nome che rimanda all’Islanda, chiaro omaggio all’omonimo poeta e scrittore dell’isola nordica Sigurjón Birgir Sigurðsson, e una passione, di cui non fanno mistero, per l’approccio alla sperimentazione di artisti come Radiohead, Bjork e Murcof:
parliamo dei Sjón, gruppo polacco proveniente da Lódz.
La loro musica, senza dubbio influenzata dai mostri sacri già citati, è un rock sperimentale ricco di interessanti spunti, chitarre distorte, feedback e inserimenti elettronici." (da Hidden Sounds cap. 17: www.sonofmarketing.it/hidden-sounds-il-diario-di-viaggio-capitolo-17/ )

Sebbene non sia ancora uscito un vero e proprio album dei Sjón, è stato da poco rilasciato il video ufficiale di "Forest", che anticipa le future produzioni della band polacca.

Website: www.megatotal.pl/sjon
Soundcloud: soundcloud.com/sigurjon_birgir
Facebook: www.facebook.com/Sjon.Band


14. Andrew Judah - Lie cheat steal (da "Albino Black Bear", 2011)

"Polistrumentista autodidatta di Kelowna, città della Columbia Britannica, Canada, Andrew Judah si presenta come compositore e cantautore al tempo stesso giocoso ed intimista. Nella sua musica, Andrew miscela un intelligente folk-pop di stampo ’60s con leggeri tocchi di sperimentazione, che conferiscono ai brani interessanti sfumature sonore." (da Hidden Sounds cap. 30: www.sonofmarketing.it/hidden-sounds-il-diario-di-viaggio-capitolo-30/ )

"Albino Black Bear", dal quale è estratta "Lie cheat steal", è l'album più recente di Andrew Judah ed è uscito nel mese di dicembre del 2011.

Bandcamp: andrewjudah.com
Facebook: www.facebook.com/andrewjudahmusic


15. Electric Litany – A time (never be late) (da “How to be a child & win the war”, 2010)

"Band di base a Londra ma composta da elementi di provenienza diversa (Regno Unito, Grecia, Texas), gli Electric Litany sono all’esordio con un album affascinante, registrato in una chiesa abbandonata nel nord della capitale londinese, in cui il rock si mescola a sperimentazioni interessanti e slanci psichedelici." (da Hidden Sounds cap. 14: www.sonofmarketing.it/hidden-sounds-il-diario-di-viaggio-capitolo-14/ )

Gli Electric Litany hanno appena terminato le registrazioni del loro prossimo lavoro nei Foel Studio in Galles. In un comunicato diffuso proprio in questi giorni, la band ha dichiarato di essere molto soddisfatta e di non vedere l'ora che l'album venga pubblicato.

Myspace: www.myspace.com/electriclitany
Facebook: www.facebook.com/ElectricLitany

credits

released February 21, 2013

license

all rights reserved

tags

If you like Hidden Sounds vol. I, you may also like: